La piccola dea della fertilità

La piccola dea della fertilità
Anno edizione: 2013
Pagine: 243 p.
Autore: Paul Mesa
Editore: Sperling & Kupfer
Category: Narrativa straniera
EAN: 9788820053475
In commercio dal: 12/03/2013
Traduttore: V. Rancati M. P. Romeo
Collana: Pandora

Bianca ha ventisei anni, fa la cameriera in un albergo in Germania ed è così piccolina - è alta solo un metro e quarantanove - che la madre l'ha soprannominata Bica, che in portoghese vuol dire "caffè molto, molto ristretto". Come quello che preparava la sua mamma, Maria: lei veniva dal Portogallo e non solo custodiva la ricetta segreta della miscela più buona del mondo, ma sapeva anche scavare nell'animo degli uomini semplicemente osservando il modo in cui bevevano il loro caffè. Maria è morta da tredici giorni, eppure a Bica sembra ancora di sentire la sua voce. E in effetti lei, non esattamente entusiasta di essere defunta, è proprio lì, seduta sul suo divano rosso, intenta come sempre a dispensare alla sua bambina preziosi consigli sulla felicità. Bica ne ha proprio bisogno, perché è alla ricerca del Grande Amore (anche se il suo cuore continua imperterrito a battere solo per Galão, rozzo, prepotente e sposatissimo), ma soprattutto vuole un figlio a ogni costo, altrimenti la sua mamma non riuscirà ad andarsene. Così narra una leggenda portoghese: se i tuoi genitori muoiono senza che tu abbia dato loro un nipotino, non arriveranno mai in Paradiso. È per questo che Bica, quando riordina le stanze, buca tutti i preservativi che trova nei cassetti dei comodini: non si sa mai... Ma, pur contenta del "misterioso" ritorno della mamma, Bica è anche preoccupata: c'è infatti un segreto che Maria non deve scoprire, un segreto legato proprio alla sua morte...

Afrodite (in greco antico: Ἀφροδίτη, Aphrodítē) è, nella religione greca, la dea della bellezza, dell'amore, della generazione e della primavera. La storia della mandorla è davvero antichissima. Un racconto storico della coltivazione del frumento dal Neolitico, con la scoperta dell'agricoltura, a oggi. La madre Cerere, Dea della fertilità,ogni anno celebra il. I Greci spiegarono l'alternarsi delle stagioni con il mito di Proserpina,rapita da Ade,Dio degli Inferi. 'Io raccolgo la magia da ogni luogo e da chiunque la possegga, veloce come il levriero, rapida come la luce. Miti leggende e tradizioni si legano al suo fiorire precoce, ad annunciare la fine dell'inverno e l'inizio della. La magia che crea la forma, che viene dal grembo della. Iside appartiene alla categoria delle grandi Dee Madri, in quanto Dea di fertilità che insegnò alle donne d'Egitto l'agricoltura. Misteri, Folclore e Leggende: Simboli animali: origine e significato tra mitologia, esoterismo e superstizione - Il simbolismo animale ha avuto un ruolo fondamentale.

Il simbolo che rappresenta la Sicilia e che si trova anche al centro del suo stemma ufficiale ha origini molto antiche.

Miti leggende e tradizioni si legano al suo fiorire precoce, ad annunciare la fine dell'inverno e l'inizio della. I maggiori contaminanti chimici riguardano la presenza di inibitori batterici e metaboliti di nitrofurani (31. Nel 2011, per i tipi della Editrice Democratica Sarda (EDES) di Sassari, ho pubblicato un’ampia opera intitolata «I Toponimi della Sardegna. Il significato simbolico dei gufi e le civette, dalla dea Astarte al dio Moloch, al moderno satanismo. Iside appartiene alla categoria delle grandi Dee Madri, in quanto Dea di fertilità che insegnò alle donne d'Egitto l'agricoltura. Il simbolo della Trinacria.

2018 Scarica PDF Libri frantoiodilerici.it